24.1.13. Analisi sui vettori

24.1.13.1. Statistiche di base sui campi

Genera statistiche di base per un campo della tabella degli attributi di un layer vettoriale.

Sono supportati i campi numerici, data, ora e stringa.

Le statistiche che vengono restituite dipendono dal tipo di campo.

Le statistiche sono generate come file HTML e sono disponibili in : menuselection:Processing –> Visualizzatore Risultati.

Menu predefinito: Vettorer ► Strumenti di Analisi…

24.1.13.1.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Vettore in ingresso

INPUT_LAYER

[vector: any]

Layer vettoriale su cui calcolare le statistiche

Campo su cui calcolare le statistiche

FIELD_NAME

[tablefield: any]

Qualsiasi campo della tabella compatibile per poter calcolare le statistiche

Statistiche

OUTPUT_HTML_FILE

[html]

file HTML per le statistiche che sono state calcolate

24.1.13.1.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Statistiche

OUTPUT_HTML_FILE

[html]

file HTML con le statistiche ottenute

Conteggio

COUNT

[number]

Numero di valori univoci

UNIQUE

[number]

Numero di valori mancanti (nulli)

EMPTY

[number]

Numero di valori non vuoti

FILLED

[number]

Valore minimo

MIN

[same as input]

Valore massino

MAX

[same as input]

Lunghezza minima

MIN_LENGTH

[number]

Lunghezza massima

MAX_LENGTH

[number]

Lunghezza Media

MEAN_LENGTH

[number]

Coefficiente di Variazione

CV

[number]

Somma

SUM

[number]

Valore medio

MEAN

[number]

Deviazione Standard

STD_DEV

[number]

Intervallo

RANGE

[number]

Mediana

MEDIAN

[number]

Minoritario (valore meno frequente)

MINORITY

[same as input]

maggioranza (valore più frequente)

MAJORITY

[same as input]

Primo quartile

FIRSTQUARTILE

[number]

Terzo quartile

THIRDQUARTILE

[number]

Intervallo Interquartile Range (IQR)

IQR

[number]

24.1.13.1.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:basicstatisticsforfields

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.2. Salita lungo la linea

Calcola la salita e la discesa totale lungo le geometrie lineari. Il layer in ingresso deve avere valori Z presenti. Se i valori Z non sono disponibili, l’algoritmo Drape (set Z value from raster) può essere usato per aggiungere valori Z da un layer DEM.

Il layer in uscita è una copia del layer in ingresso con campi aggiuntivi che contengono la salita totale (climb), la discesa totale (descent), la quota minima (minelev) e la quota massima (maxelev) per ogni geometria lineare. Se il layer in ingresso contiene campi con gli stessi nomi di questi campi aggiunti, essi saranno rinominati (i nomi dei campi saranno alterati in «name_2», «name_3», ecc, trovando il primo nome non duplicato).

24.1.13.2.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Vettore lineare

INPUT

[vector: line]

Vettore lineare su cui calcolare la salita. Deve avere valori Z

Salita Layer

OUTPUT

[vector: line]

Il layer in uscita (linea)

24.1.13.2.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Salita Layer

OUTPUT

[vector: line]

Vettore lineare contenente nuovi attributi con i risultati dei conteggi delle salite.

Totale salita

TOTALCLIMB

[number]

La somma delle salite di tutte le geometrie lineari nel layer in ingresso

Totale discesa

TOTALDESCENT

[number]

La somma dei tratti in discesa per tutte le geometrie lineari nel layer in ingresso

Elevazione minima

MINELEVATION

[number]

L’elevazione minima delle geometrie nel layer

Elevazione massima

MAXELEVATION

[number]

L’elevazione massima delle geometrie nel layer

24.1.13.2.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:climbalongline

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.3. Conta i punti nel poligono

Utilizza un layer di punti e un vettore poligonale e conta il numero di punti del layer di punti in ciascuno dei poligoni del vettore poligonale.

Viene generato un nuovo vettore poligonale, con lo stesso identico contenuto del vettore poligonale in ingresso, ma contenente un campo addizionale con il conteggio dei punti corrispondenti ad ogni poligono.

../../../../_images/count_points_polygon.png

Fig. 24.23 Le etichette nei poligoni mostrano il conteggio dei punti

Un campo peso opzionale può essere usato per assegnare dei pesi ad ogni punto. In alternativa, può essere specificato un campo classe univoca. Se entrambe le opzioni sono usate, il campo peso avrà la precedenza e il campo classe univoca sarà ignorato.

Menu predefinito: Vettore ► Strumenti di Analisi

24.1.13.3.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Poligoni

POLYGONS

[vector: polygon]

Vettore poligonale i cui elementi sono associati al numero di punti che contengono

Punti

POINTS

[vector: point]

Layer punto con elementi da contare

Campo Sommatoria

Opzionale

WEIGHT

[tablefield: any]

Un campo del layer puntuale. Il conteggio generato sarà la somma del campo peso dei punti contenuti nel poligono. Se il campo peso non è numerico, il conteggio sarà 0.

Campo Classe

Opzionale

CLASSFIELD

[tablefield: any]

I punti sono classificati in base all’attributo selezionato e se più punti con lo stesso valore di attributo sono all’interno del poligono, solo uno di loro viene contato. Il conteggio finale dei punti in un poligono è, quindi, il conteggio delle diverse classi che si trovano in esso.

Nome campo per il conteggio

FIELD

[stringa]

Predefinito: “NUMPOINTS”

Il nome del campo per memorizzare il conteggio dei punti

Conteggio

OUTPUT

[vector: polygon]

Indicazione del layer in uscita

24.1.13.3.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Conteggio

OUTPUT

[vector: polygon]

Layer risultante con la tabella degli attributi contenente la nuova colonna con il conteggio dei punti

24.1.13.4. Clustering DBSCAN

Raggruppa gli elementi puntuali basati su un’implementazione 2D dell’algoritmo Density-based spatial clustering of applications with noise (DBSCAN).

L’algoritmo richiede due parametri, una dimensione minima dei cluster e la distanza massima consentita tra i punti raggruppati.

Vedi anche

K-means clustering

24.1.13.4.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di input

INPUT

[vector: point]

Layer da analizzare

Dimensione minima del cluster

MIN_SIZE

[number]

Predefinito: 5

Numero minimo di elementi per formare un cluster

Distanza massima tra i punti raggruppati

EPS

[number]

Predefinito: 1.0

Distanza oltre la quale due elementi non possono appartenere allo stesso cluster (eps)

Nome campo per il cluster

FIELD_NAME

[stringa]

Predefinito: “CLUSTER_ID”

Nome del campo in cui deve essere memorizzato il numero di cluster associato

Tratta i punti di confine come rumore (DBSCAN*)

Opzionale

DBSCAN*

[boolean]

Predefinito: False

Se spuntato, i punti sul confine di un cluster sono trattati come punti non raggruppati, e solo i punti all’interno di un cluster sono etichettati come raggruppati.

Cluster

OUTPUT

[vector: point]

Layer vettoriale per il risultato del clustering

24.1.13.4.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Cluster

OUTPUT

[vector: point]

Layer vettoriale contenente gli elementi originali con un campo che imposta il cluster a cui appartengono

Numero di cluster

NUM_CLUSTERS

[number]

Il numero di cluster trovati

24.1.13.4.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:dbscanclustering

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.5. Matrice di distanze

Calcola per gli elementi punto le distanze dai loro elementi più vicini nello stesso layer o in un altro layer.

Menu predefinito: Vettorer ► Strumenti di Analisi…

24.1.13.5.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di pinti in ingresso

INPUT

[vector: point]

Layer punto per cui viene calcolata la matrice di distanze (dai punti)

Campo ID univoco in ingresso

INPUT_FIELD

[tablefield: any]

Campo da usare per identificare univocamente gli elementi del layer in ingresso. Usato nella tabella degli attributi del risultato.

Layer punto obiettivo

TARGET

[vector: point]

Layer punto contenente il punto(i) più vicino da cercare (ai punti)

Campo ID univoco dell’obiettivo

TARGET_FIELD

[tablefield: any]

Campo da usare per identificare univocamente gli elementi del layer obiettivo. Usato nella tabella degli attributi in uscita.

Tipo di matrice in uscita

MATRIX_TYPE

[enumeration]

Predefinito: 0

Sono disponibili diversi tipi di calcolo:

  • 0 — Matrice di distanze lineare (N * k x 3): per ogni punto in ingresso, riporta la distanza da ciascuno dei k punti obiettivo più vicini. La matrice in uscita consiste di un massimo di k righe per punto in ingresso, e ogni riga ha tre colonne: InputID, TargetID e Distance.

  • 1 — Matrice di distanze standard (N x T)

  • 2 — Matrice di distanze riassuntiva (media, dev. std., min, max): per ogni punto in ingresso, riporta le statistiche sulle distanze dai suoi punti di destinazione.

Usa solo i punti di destinazione più vicini (k)

NEAREST_POINTS

[number]

Predefinito: 0

Puoi scegliere di calcolare la distanza di tutti i punti nel layer di destinazione (0) o limitarti a un numero (k) di elementi più vicini.

Matrice di distanze

OUTPUT

[vector: point]

24.1.13.5.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Matrice di distanze

OUTPUT

[vector: point]

Layer vettoriale punto (o multipunto per il caso «Linear (N * k x 3)») contenente il calcolo della distanza per ogni elemento in ingresso. I suoi elementi e la tabella degli attributi dipendono dal tipo di matrice di uscita selezionata.

24.1.13.5.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:distancematrix

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.6. Distanza dall’punto centrale più vicino (linea di collegamento con il punto centrale)

Crea linee che uniscono ogni elemento di un vettore in ingresso all’elemento più vicino in un layer di destinazione. Le distanze sono calcolate in base al center di ogni elemento.

../../../../_images/distance_hub.png

Fig. 24.24 Visualizza l’hub più vicino per gli elementi in ingresso di colore rosso

24.1.13.6.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer punto di origine

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale per il quale si cerca l’elemento più vicino

Layer degli snodi di destinazione

HUBS

[vector: any]

Vettore che contiene gli elementi da cercare

Nome dell’attributo del layer dell’hub

FIELD

[tablefield: any]

Campo da usare per identificare univocamente gli elementi del layer di destinazione. Usato nella tabella degli attributi in uscita

Unità di misura

UNIT

[enumeration]

Predefinito: 0

Unità in cui riportare la distanza dall’elemento più vicino:

  • 0 — Metri

  • 1 — Piedi

  • 2 — Miglia

  • 3 — Chilometri

  • 4 — Unità layer

Distanza dall’Hub

OUTPUT

[vector: line]

Layer vettoriale linea in uscita per la matrice di distanze

24.1.13.6.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Distanza dall’Hub

OUTPUT

[vector: line]

Layer vettoriale linea con gli attributi degli elementi in ingresso, l’identificatore dell’elemento più vicino e la distanza calcolata.

24.1.13.6.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:distancetonearesthublinetohub

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.7. Distanza dall’hub più vicino (punti)

Crea un layer punto che rappresenta il center degli elementi in ingresso con l’aggiunta di due campi contenenti l’identificatore dell’elemento più vicino (basato sul suo punto centrale) e la distanza tra i punti.

24.1.13.7.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer punto di origine

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale per il quale si cerca l’elemento più vicino

Layer degli snodi di destinazione

HUBS

[vector: any]

Vettore che contiene gli elementi da cercare

Nome dell’attributo del layer dell’hub

FIELD

[tablefield: any]

Campo da usare per identificare univocamente gli elementi del layer di destinazione. Usato nella tabella degli attributi in uscita

Unità di misura

UNIT

[enumeration]

Predefinito: 0

Unità in cui riportare la distanza dall’elemento più vicino:

  • 0 — Metri

  • 1 — Piedi

  • 2 — Miglia

  • 3 — Chilometri

  • 4 — Unità layer

Distanza dall’Hub

OUTPUT

[vector: point]

Layer vettoriale punto in uscita per la matrice di distanze.

24.1.13.7.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Distanza dall’Hub

OUTPUT

[vector: point]

Layer vettoriale punto con gli attributi degli elementi in ingresso, l’identificatore dell’elemento più vicino e la distanza calcolata.

24.1.13.7.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:distancetonearesthubpoints

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.8. Collegare tramite linee (linee centrali)

Crea diagrammi punti centrali e punti remoti collegando linee da punti sul layer remoto a punti che si trovano nel layer centrale.

La scelta di quale punto centrale sia associato a ciascun punto si basa su una corrispondenza tra il campo ID Hub dei punti centrali e il campo ID Spoke ID dei punti remoti.

Se i layer in ingresso non sono layer puntuali, un punto sulla superficie delle geometrie sarà preso come posizione di connessione.

Opzionalmente, possono essere create linee geodetiche, che rappresentano il percorso più breve sulla superficie di un ellissoide. Quando si usa la modalità geodetica, è possibile dividere le linee create all’antimeridiano (±180 gradi di longitudine), il che può migliorare la visualizzazione delle linee. Inoltre, la distanza tra i vertici può essere specificata. Una distanza minore risulta in una linea più densa e accurata.

../../../../_images/join_lines.png

Fig. 24.25 Unire punti sulla base di un campo/attributo comune

24.1.13.8.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Hub layer

HUBS

[vector: any]

Layer in ingresso

ID campo Hub

HUB_FIELD

[tablefield: any]

Campo del layer hub con ID da unire

Campi del layer Hub da copiare (lasciare vuoto per copiare tutti i campi)

Opzionale

HUB_FIELDS

[tablefield: any] [list]

Il campo(i) del layer hub da copiare. Se non viene scelto alcun campo(i), vengono presi tutti i campi.

Spoke layer

SPOKES

[vector: any]

Layer aggiuntivo punto spoke

ID campo spoke

SPOKE_FIELD

[tablefield: any]

Campo del layer spoke con ID da unire

Campi del layer spoke da copiare (lasciare vuoto per copiare tutti i campi)

Opzionale

SPOKE_FIELDS

[tablefield: any] [list]

Campo(i) del layer spoke da copiare. Se non viene scelto nessun campo, vengono presi tutti i campi.

Creare linee geodetiche

GEODESIC

[boolean]

Predefinito: False

Creare linee geodetiche (il percorso più breve sulla superficie di un ellissoide)

Distanza tra i vertici (solo linee geodetiche)

GEODESIC_DISTANCE

[number]

Predefinito: 1000.0 (chilometri)

Distanza tra vertici consecutivi (in chilometri). Una distanza minore ha come risultato una linea più densa e accurata

Linee suddivise all’antimeridiano (±180 gradi di longitudine)

ANTIMERIDIAN_SPLIT

[boolean]

Predefinito: False

Linee suddivise a ±180 gradi di longitudine (per migliorare la visualizzazione delle linee)

Hub linee

OUTPUT

[vector: line]

Il vettore lineare risultante

24.1.13.8.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Hub linee

OUTPUT

[vector: line]

Il vettore lineare risultante

24.1.13.8.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:hublines

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.9. K-means clustering

Calcola il numero di cluster k-means basato sulla distanza 2D per ogni elemento in ingresso.

Il clustering K-means mira a partizionare gli elementi in k cluster in cui ogni elemento appartiene al cluster con la media più vicina. Il punto medio è rappresentato dal baricentro degli elementi raggruppati.

Se le geometrie in ingresso sono linee o poligoni, il clustering è basato sul centroide dell” elemento.

../../../../_images/kmeans.png

Fig. 24.26 Un gruppo di cinque classi punto

Vedi anche

Clustering DBSCAN

24.1.13.9.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di input

INPUT

[vector: any]

Layer da analizzare

Numero di cluster

CLUSTERS

[number]

Predefinito: 5

Numero di cluster da creare con gli elementi

Nome campo per il cluster

FIELD_NAME

[stringa]

Predefinito: “CLUSTER_ID”

Nome del campo del numero del cluster

Cluster

OUTPUT

[vector: any]

Layer vettoriale per generare i cluster

24.1.13.9.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Cluster

OUTPUT

[vector: any]

Layer vettoriale contenente gli elementi originali con un campo che specifica il cluster a cui appartengono

24.1.13.9.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:kmeansclustering

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.10. Elenco dei valori univoci

Elenca i valori univoci di un campo della tabella degli attributi e conta il loro numero.

Menu predefinito: Vettorer ► Strumenti di Analisi…

24.1.13.10.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di input

INPUT

[vector: any]

Layer da analizzare

Campo(i) di destinazione

FIELDS

[tablefield: any]

Campo da analizzare

Valori univoci

OUTPUT

[table]

Layer tabella riassuntiva con valori univoci

Report HTML

OUTPUT_HTML_FILE

[html]

HTML report of unique values in the Processing ► Visualizzatore Risultati

24.1.13.10.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Valori univoci

OUTPUT

[table]

Layer tabella riassuntiva con valori univoci

Report HTML

OUTPUT_HTML_FILE

[html]

Report HTML dei valori univoci. Può essere aperto da Processing ► Visualizzatore Risultati.

Totale valori univoci

TOTAL_VALUES

[number]

Il numero di valori univoci nel campo di input

UNIQUE_VALUES

``Valori univoci””.

[stringa]

Una stringa con la lista separata da virgole dei valori univoci trovati nel campo in ingresso.

24.1.13.10.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:listuniquevalues

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.11. Coordinata(e) media

Calcolare un layer di punti con il centro di massa delle geometrie in un layer in ingresso.

Un attributo può essere specificato come contenente i pesi da applicare ad ogni elemento quando si calcola il centro di massa.

Se un attributo è selezionato nel parametro, gli elementi saranno raggruppati secondo i valori in questo campo. Invece di un singolo punto con il centro di massa dell’intero layer, il layer in uscita conterrà un centro di massa per gli elementi di ogni categoria.

Menu predefinito: Vettorer ► Strumenti di Analisi…

24.1.13.11.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di input

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in input

Campo Sommatoria

Opzionale

WEIGHT

[tablefield: numeric]

Campo univoco su cui verrà effettuato il calcolo della media pesata

Campo ID univoco

UID

[tablefield: numeric]

Campo univoco su cui verrà effettuato il calcolo della media

Coordinate medie

OUTPUT

[vector: point]

Il layer (vettore punto) per il risultato

24.1.13.11.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Coordinate medie

OUTPUT

[vector: point]

Layer punto(i) risultante

24.1.13.11.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:meancoordinates

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.12. Analisi del vicino più vicino

Esegue l’analisi del vicino più vicino per un layer punto. Il risultato ti dice come sono distribuiti i tuoi dati (raggruppati, casuali o distribuiti).

Il risultato viene generato come un file HTML con i valori statistici calcolati:

  • Distanza media osservata

  • Distanza media prevista

  • Indice del vicino più vicino

  • Numero di punti

  • Z-Score: Confrontando lo Z-Score con la distribuzione normale si capisce come sono distribuiti i dati. Un basso Z-Score significa che è improbabile che i dati siano il risultato di un processo spazialmente casuale, mentre un alto Z-Score significa che i tuoi dati sono probabilmente il risultato di un processo spazialmente casuale.

    ../../../../_images/normal_distribution.png

Menu predefinito: Vettorer ► Strumenti di Analisi…

24.1.13.12.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di input

INPUT

[vector: point]

Layer vettoriale puntuale su cui calcolare le statistiche

Vicino più vicino

OUTPUT_HTML_FILE

[html]

file HTML per le statistiche calcolate

24.1.13.12.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Vicino più vicino

OUTPUT_HTML_FILE

[html]

file HTML con le statistiche calcolate

Distanza media osservata

OBSERVED_MD

[number]

Distanza media osservata

Distanza media prevista

EXPECTED_MD

[number]

Distanza media prevista

Indice del vicino più vicino

NN_INDEX

[number]

Indice del vicino più vicino

Numero di punti

POINT_COUNT

[number]

Numero di punti

Z-Score

Z_SCORE

[number]

Z-Score

24.1.13.12.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:nearestneighbouranalysis

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.13. Analisi sovrapposizione

Calcola l’area e la percentuale di copertura con cui gli elementi di un layer in ingresso sono sovrapposti agli elementi di una selezione di layer sovrapposti.

Vengono aggiunti nuovi attributi al layer in uscita che riportano l’area totale di sovrapposizione e la percentuale dell” elemento in ingresso sovrapposto a ciascuno dei layer di sovrapposizione selezionati.

24.1.13.13.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer di input

INPUT

[vector: any]

Il layer di input.

Layer sovrapposti

LAYERS

[vector: any] [list]

Layer in sovrapposizione

Layer in uscita

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea livello temporaneo]

Indicare il layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Crea Layer Temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.13.13.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in uscita

OUTPUT

[same as input]

Il layer in uscita con campi aggiuntivi che riportano la sovrapposizione (in unità di mappa e percentuale) dell’elemento in ingresso sovrapposto a ciascuno dei layer selezionati.

24.1.13.13.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:calculatevectoroverlaps

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.14. Statistiche per categorie

Calcola le statistiche di un campo in funzione di una classe padre. La classe padre è una combinazione di valori di altri campi.

24.1.13.14.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer vettoriale in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso con classi e valori univoci

**Campo su cui calcolare le statistiche (se vuoto, viene considerato solo il conteggio) **

Opzionale

VALUES_FIELD_NAME

[tablefield: any]

Se vuoto, sarà calcolato solo il conteggio

Campo(i) con le categorie

CATEGORIES_FIELD_NAME

[vector: any] [list]

I campi che (combinati) definiscono le categorie

Statistiche per categoria

OUTPUT

[table]

Tabella per le statistiche generate

24.1.13.14.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Statistiche per categoria

OUTPUT

[table]

Tabella contenente le statistiche

A seconda del tipo di campo analizzato, vengono restituite le seguenti statistiche per ogni valore aggregato:

Statistiche

Stringa

Numerico

Data

Conteggio (COUNT)

checkbox

checkbox

checkbox

Valori univoci (UNIQUE)

checkbox

checkbox

Valori vuoti (nulli) (EMPTY)

checkbox

checkbox

Valori non vuoti (FILLED)

checkbox

checkbox

Valore minimo (MIN)

checkbox

checkbox

checkbox

Valore massimo (MAX)

checkbox

checkbox

checkbox

Intervallo (RANGE)

checkbox

Somma (SUM)

checkbox

Valore medio (MEAN)

checkbox

Valore mediano (MEDIAN)

checkbox

Deviazione Standard (STD_DEV)

checkbox

Coefficiente di variazione (CV)

checkbox

Minoranza (valore più raro - MINORITY)

checkbox

Maggioranza (valore più frequente - MAJORITY)

checkbox

Primo Quartile (FIRSTQUARTILE)

checkbox

Terzo Quartile (THIRDQUARTILE)

checkbox

Intervallo inter-quartile (IQR)

checkbox

Lunghezza Minima (MIN_LENGTH)

checkbox

Lunghezza medie (MEAN_LENGTH)

checkbox

Lunghezza massima (MAX_LENGTH)

checkbox

24.1.13.14.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:statisticsbycategories

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.

24.1.13.15. Somma delle lunghezze delle linee

Utilizza un vettore poligonale e un vettore lineare e misura la lunghezza totale delle linee e il numero totale di esse che attraversano ogni poligono.

Il layer risultante ha gli stessi elementi del vettore poligonale in ingresso, ma con due attributi aggiuntivi che contengono la lunghezza e il conteggio delle linee che attraversano ogni poligono.

Menu predefinito: Vettorer ► Strumenti di Analisi…

24.1.13.15.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Linee

LINES

[vector: line]

Vettore lineare in ingresso

Poligoni

POLYGONS

[vector: polygon]

Layer vettoriale poligonale

Nome campo lunghezza delle linee

LEN_FIELD

[stringa]

Predefinito: “LENGTH”

Nome del campo per la lunghezza delle linee

Nome del campo per il conteggio delle linee

COUNT_FIELD

[stringa]

Predefinito: “COUNT”

Nome del campo per il conteggio delle linee

Lunghezza linea

OUTPUT

[vector: polygon]

Il layer vettoriale poligonale in uscita

24.1.13.15.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Lunghezza linea

OUTPUT

[vector: polygon]

Layer poligonale in uscita con i campi della lunghezza delle linee e del numero di linee

24.1.13.15.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:sumlinelengths

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di Processing dalla console Python.