24.1.15. Vettore generalità

24.1.15.1. Assegnare proiezione

Assegna una nuova proiezione ad un layer vettoriale.

Crea un nuovo layer con le stesse identiche caratteristiche e geometrie di quello in ingresso, ma assegnato a un nuovo SR. Le geometrie non sono riproiettate, sono solo assegnate a un diverso SR.

Questo algoritmo può essere usato per aggiustare i layer ai quali è stata assegnata una proiezione errata.

Gli attributi non vengono modificati da questo algoritmo.

24.1.15.1.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale con SR errato o mancante

SR assegnato

SR

[crs]

Predefinito: EPSG:4326 - WGS84

Seleziona il nuovo SR da assegnare al layer vettoriale

SR assegnato

Opzionale

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer di uscita che contiene solo i duplicati. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.1.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

SR assegnato

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale con proiezione assegnata

24.1.15.1.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:assignprojection

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.2. Convertire il layer in segnalibri spaziali

Crea segnalibri spaziali corrispondenti all’estensione degli elementi contenuti in un layer.

24.1.15.2.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: line, polygon]

Il layer del vettore in ingresso

Destinazione segnalibro

DESTINATION

[enumeration]

Predefinito: 0

Seleziona la destinazione per i segnalibri. Una delle seguenti:

  • 0 — Segnalibri di progetto

  • 1 — Segnalibri utente

Nome campo

NAME_EXPRESSION

[expression]

Campo o espressione che darà i nomi ai segnalibri generati

Campo del gruppo

GROUP_EXPRESSION

[expression]

Campo o espressione che fornirà i gruppi per i segnalibri generati

24.1.15.2.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Conteggio dei segnalibri aggiunti

COUNT

[number]

24.1.15.2.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:layertobookmarks

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.3. Converte i segnalibri spaziali in layer

Crea un nuovo layer contenente elementi poligonali per i segnalibri spaziali memorizzati. L’esportazione può essere filtrata solo per i segnalibri appartenenti al progetto corrente, per tutti i segnalibri dell’utente, o una combinazione di entrambi.

24.1.15.3.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Fonte segnalibro

SOURCE

[enumeration] [list]

Predefinito: [0,1]

Seleziona la fonte(i) dei segnalibri. Una o diverse tra:

  • 0 — Segnalibri di progetto

  • 1 — Segnalibri utente

SR in uscita

SR

[crs]

Predefinito: EPSG:4326 - WGS 84

Il SR del layer in uscita

Output

OUTPUT

[vector: polygon]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specificare il layer in uscita. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.3.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Output

OUTPUT

[vector: polygon]

Il layer vettoriale in uscita (segnalibri)

24.1.15.3.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:bookmarkstolayer

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.4. Creare attributo indice

Crea un indice su un campo della tabella degli attributi per velocizzare le query. Il supporto per la creazione di un indice dipende sia dal fornitore di dati del layer che dal tipo di campo.

Nessun risultato viene creato: l’indice viene memorizzato sul layer stesso.

24.1.15.4.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Seleziona il layer vettoriale per il quale vuoi creare un attributo indice

Attributo per l’indice

FIELD

[tablefield: any]

Campo del layer vettoriale

24.1.15.4.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer indicizzato

OUTPUT

[same as input]

Una copia del layer vettoriale in ingresso con un indice per il campo specificato

24.1.15.4.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:createattributeindex

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.5. Crea indice spaziale

Crea un indice per accelerare l’accesso agli elementi di un layer in base alla loro posizione spaziale. Il supporto per la creazione di un indice spaziale dipende dal fornitore di dati del layer.

Nessun nuovo layer in uscita viene generato

Menu predefinito: Vettore ► Strumenti di Gestione Dati

24.1.15.5.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso

24.1.15.5.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer indicizzato

OUTPUT

[same as input]

Una copia del layer vettoriale in ingresso con un indice spaziale

24.1.15.5.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:createspatialindex

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.6. Definire la proiezione dello shapefile

Imposta il SR (proiezione) di un insieme di dati in formato Shapefile esistente al SR fornito. È molto utile quando un dataset in formato Shapefile manca del file prj e si conosce la proiezione corretta.

Contrariamente all’algoritmo Assegnare proiezione, modifica il layer corrente e non produce un nuovo layer.

Nota

Per gli insiemi di dati Shapefile, i file .prj e .qpj saranno sovrascritti - o creati se mancanti - per corrispondere al SR fornito.

Menu predefinito: Vettore ► Strumenti di Gestione Dati

24.1.15.6.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale con informazioni di proiezione mancanti

SR

SR

[crs]

Selezionare il SR da assegnare al layer vettoriale

24.1.15.6.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

INPUT

[same as input]

Il layer in ingresso con la proiezione definita

24.1.15.6.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:definecurrentprojection

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.7. Eliminare le geometrie duplicate

Trova e rimuove le geometrie duplicate.

Gli attributi non sono verificati, quindi nel caso in cui due elementi abbiano geometrie identiche ma attributi diversi, solo una di esse sarà aggiunta al layer risultante.

24.1.15.7.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Il layer con geometrie duplicate che vuoi pulire

Pulito

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specificare il layer in uscita. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.7.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Conteggio dei record duplicati scartati

DUPLICATE_COUNT

[number]

Conteggio dei record duplicati scartati

Pulito

OUTPUT

[same as input]

Il layer in uscita senza geometrie duplicate

Conteggio dei record mantenuti

RETAINED_COUNT

[number]

Conteggio dei record univoci

24.1.15.7.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:deleteduplicategeometries

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.8. Eliminare i duplicati in base all’attributo

Elimina le righe duplicate considerando solo il campo o i campi specificati. La prima riga corrispondente sarà mantenuta, e i duplicati saranno scartati.

Opzionalmente, questi record duplicati possono essere salvati in un risultato separato per l’analisi.

24.1.15.8.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Il layer in ingresso

Campi su cui trovare i duplicati

FIELDS

[tablefield: any] [list]

Campi che contengono duplicati. Gli elementi con valori identici per tutti questi campi sono considerati duplicati.

Filrati (nessun duplicato)

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer in uscita che contiene gli elementi univoci. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

Filtrati (duplicati)

Opzionale

DUPLICATES

[same as input]

Predefinito: [Skip output]

Specifica il layer di uscita che contiene solo i duplicati. Uno di:

  • Tralascia il risultato

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.8.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Filtrati (duplicati)

Opzionale

DUPLICATES

[same as input]

Predefinito: [Skip output]

Layer vettoriale contenente gli elementi rimossi. Non verrà generato se non specificato (lasciato come [Skip output]).

Conteggio dei record duplicati scartati

DUPLICATE_COUNT

[number]

Conteggio dei record duplicati scartati

Filrati (nessun duplicato)

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale contenente gli elementi univoci.

Conteggio dei record mantenuti

RETAINED_COUNT

[number]

Conteggio dei record univoci

24.1.15.8.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:deleteduplicatesbyattribute

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.9. Rileva i cambiamenti nell’insieme dei dati

Confronta due layer vettoriali e determina quali elementi sono invariati, aggiunti o cancellati tra i due. È progettato per confrontare due diverse versioni dello stesso insieme di dati.

../../../../_images/detect_change.png

Fig. 24.35 Rilevare il cambiamento dell’insieme dei dati di esempio

24.1.15.9.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer originale

ORIGINAL

[vector: any]

Il layer vettoriale considerato come versione originale

Layer revisionato

REVISED

[vector: any]

Il layer vettoriale revisionato o modificato

Attributi da considerare per il confronto

Opzionale

COMPARE_ATTRIBUTES

[tablefield: any] [list]

Attributi da considerare per il confronto. Per impostazione predefinita, vengono confrontati tutti gli attributi.

Composizione confronto geometrie

Opzionale

MATCH_TYPE

[enumeration]

Predefinito: 1

Definisce i criteri di confronto. Opzioni:

  • 0 — Exact Match: include l’ordine e il conteggio dei vertici delle geometrie

  • 1 — Tolerant Match (uguaglianza topologica): le geometrie sono considerate uguali

Elementi immutati

UNCHANGED

[vector: same as Original layer]

Specificare il layer vettoriale in uscita che contiene gli elementi immutati. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

Elementi aggiunti

ADDED

[vector: same as Original layer]

Specificare il layer vettoriale in uscita che contiene gli elementi aggiunti. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

Elementi eliminati

DELETED

[vector: same as Original layer]

Specificare il layer vettoriale in uscita che contiene gli elementi eliminati. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.9.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Elementi immutati

UNCHANGED

[vector: same as Original layer]

Layer vettoriale contenente gli elementi immutati.

Elementi aggiunti

ADDED

[vector: same as Original layer]

Layer vettoriale contenente gli elementi aggiunti.

Elementi eliminati

DELETED

[vector: same as Original layer]

Layer vettoriale contenente gli elementi eliminati.

Conteggio degli elementi immutati

UNCHANGED_COUNT

[number]

Conteggio degli elementi immutati

Conteggio degli elementi aggiunti nel layer revisionato

ADDED_COUNT

[number]

Conteggio degli elementi aggiunti nel layer revisionato

Conteggio degli elementi eliminati dal layer originale

DELETED_COUNT

[number]

Conteggio degli elementi eliminati dal layer originale

24.1.15.9.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:detectdatasetchanges

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.10. Geometrie eliminate

Crea una semplice copia senza geometria della tabella degli attributi del layer in ingresso. Mantiene la tabella degli attributi del layer di origine.

Se il file viene salvato in una cartella locale, puoi scegliere tra molti formati di file.

checkbox Permette features in-place modification 1

24.1.15.10.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Il layer del vettore in ingresso

Geometrie Eliminate

OUTPUT

[table]

Specifica il layer di uscita senza geometria. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.10.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Geometrie Eliminate

OUTPUT

[table]

Il layer senza geometria in uscita. Una copia della tabella degli attributi originale.

24.1.15.10.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:dropgeometries

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.11. Eseguire SQL

Esegue una query semplice o complessa con sintassi SQL sul layer di origine.

Le fonti di dati di input sono identificate con input1, input2inputN e una semplice query sarà del tipo SELECT * FROM input1.

Oltre a una semplice query, è possibile aggiungere espressioni o variabili all’interno del parametro SQL query stesso. Questo è particolarmente utile se questo algoritmo viene eseguito all’interno di un modello di elaborazione e si desidera utilizzare un input del modello come parametro della query. Un esempio di query sarà quindi SELECT * FROM [% @table %] dove @table è la variabile che identifica l’input del modello.

Il risultato della query sarà aggiunto come un nuovo layer.

24.1.15.11.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Fonti di dati in entrata aggiuntive (chiamate input1, .., inputN nella query).

INPUT_DATASOURCES

[vector: any] [list]

Elenco dei layer da interrogare. Nell’editor SQL si può fare riferimento a questi layer con il loro nome reale o anche con input1, input2, inputN a seconda di quanti layer sono stati scelti.

SQL query

INPUT_QUERY

[string]

Scrivi la stringa della tua query SQL, ad esempio SELECT * FROM input1.

Campo di identificazione univoco

Opzionale

INPUT_UID_FIELD

[string]

Specificare la colonna con ID univoco

Campo geometria

Opzionale

INPUT_GEOMETRY_FIELD

[string]

Specificare il campo geometria

Tipo geometria

Opzionale

INPUT_GEOMETRY_TYPE

[enumeration]

Predefinito: 0

Scegli la geometria per il risultato. Per default l’algoritmo la rileverà automaticamente. Uno di:

  • 0 — Rilevamento automatico

  • 1 — Nessuna geometria

  • 2 — Punto

  • 3 — Linea

  • 4 — Poligono

  • 5 — Multi Punto

  • 6 — Multi Linea

  • 7 — Multi Poligono

SR

Opzionale

INPUT_GEOMETRY_CRS

[crs]

Il SR da assegnare al layer in uscita

Risultato SQL

OUTPUT

[vector: any]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specificare il layer in uscita creato dalla query. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.11.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Risultato SQL

OUTPUT

[vector: any]

Layer vettoriale creato dalla query

24.1.15.11.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:executesql

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.12. Estrarre elementi selezionati

Salva gli elementi selezionati come un nuovo layer.

Nota

Se il layer selezionato non ha elementi selezionati, il nuovo layer creato sarà vuoto.

24.1.15.12.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer da cui salvare la selezione

Elementi selezionati

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specificare il layer vettoriale per gli elementi selezionati. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.12.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Elementi selezionati

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale con solo gli elementi selezionati, o nessun elemento se nessuno è stato selezionato.

24.1.15.12.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:saveselectedfeatures

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.13. Trovare la proiezione

Crea un elenco di sistemi di riferimento delle coordinate possibili, per esempio per un layer con una proiezione sconosciuta.

L’area che il layer dovrebbe coprire deve essere specificata tramite il parametro dell’area di destinazione. Il sistema di riferimento delle coordinate per questa area di destinazione deve essere noto a QGIS.

L’algoritmo opera testando l’estensione del layer in ogni sistema di riferimento conosciuto e poi elencando tutti quelli per i quali i confini sarebbero vicini all’area di destinazione se il layer fosse in tale proiezione.

24.1.15.13.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer con proiezione sconosciuta

Area di destinazione per il layer (xmin, xmax, ymin, ymax)

TARGET_AREA

[extent]

L’area che il layer copre. Le opzioni per specificare l’estensione sono:

  • Usare l’estensione dell’area grafica della mappa

  • Selezionare l’estensione sull’area grafica della mappa

  • Utilizzare l’estensione del layer

È anche possibile fornire direttamente le coordinate dell’estensione (xmin, xmax, ymin, ymax).

SR possibili

OUTPUT

[table]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specificare la tabella ( layer senza geometria) per i suggerimenti SR (codici EPSG). Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.13.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

SR possibili

OUTPUT

[table]

Una tabella con tutti i SR (codici EPSG) che corrispondono ai criteri.

24.1.15.13.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:findprojection

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.14. Appiattire la funzione

Appiattisce una relazione per un layer vettoriale, esportando un singolo layer contenente un elemento padre per ogni elemento figlio correlato. Questo elemento principale contiene tutti gli attributi per gli elementi correlati. Questo permette di avere la relazione come una semplice tabella che può essere per esempio esportata in CSV.

../../../../_images/flatten_relationship.png

Fig. 24.36 Scheda di una regione con figli correlati (sinistra) - Un elemento regione duplicato per ogni figlio correlato, con attributi uniti (destra)

24.1.15.14.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer con la relazione che dovrebbe essere rinormalizzata

Layer appiattito

Opzionale

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Save to temporary file]

Specificare il layer in uscita (appiattito). Uno di:

  • Salva in un file temporaneo

  • Salva come File…

  • Salva in GeoPackage…

  • Salva nella tabella del database…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.14.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer appiattito

OUTPUT

[same as input]

Un layer contenente gli elementi principali con tutti gli attributi per gli elementi correlati

24.1.15.14.3. Codice Python

ID Algoritmo: native:flattenrelationships

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.15. Unire gli attributi per valore di campo

Prende un layer vettoriale in ingresso e crea un nuovo layer vettoriale che è una versione estesa di quello in ingresso, con attributi aggiuntivi nella sua tabella degli attributi.

Gli attributi aggiuntivi e i loro valori sono presi da un secondo layer vettoriale. Un attributo è selezionato in ciascuno di essi per definire i criteri di unione.

24.1.15.15.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso. Il layer in uscita consisterà di elementi di questo layer con gli attributi degli elementi corrispondenti nel secondo layer.

Campo tabella

FIELD

[tablefield: any]

Campo del layer di origine da usare per l’unione

Layer in ingresso 2

INPUT_2

[vector: any]

Layer con la tabella degli attributi da unire

Campo tabella 2

FIELD_2

[tablefield: any]

Campo del secondo layer (join) da usare per l’unione. La tipologia del campo deve essere uguale a (o compatibile con) la tipologia del campo della tabella in ingresso.

Campi del layer 2 da copiare

Opzionale

FIELDS_TO_COPY

[tablefield: any] [list]

Seleziona i campi specifici che vuoi aggiungere. Per impostazione predefinita vengono aggiunti tutti i campi.

Tipologie di unione

METHOD

[enumeration]

Predefinito: 1

Il tipo del layer finale unito. Uno di:

  • 0 — Crea un elemento separato per ogni elemento corrispondente (uno-a-molti)

  • 1 — Prende solo gli attributi del primo elemento corrispondente (uno a uno)

Scartare i record che non possono essere uniti

DISCARD_NONMATCHING

[boolean]

Predefinito: True

Verifica se non vuoi conservare gli elementi che non possono essere uniti

Prefisso per il campo unito

Opzionale

PREFIX

[string]

Aggiungi un prefisso ai campi uniti per identificarli facilmente ed evitare la collisione dei nomi dei campi

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer vettoriale in uscita per l’unione. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

Elementi non collegabili del primo layer

NON_MATCHING

[same as input]

Predefinito: [Skip output]

Specificare il layer vettoriale in uscita per gli elementi non collegabili del primo layer. Uno di:

  • Tralascia il risultato

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.15.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Numero di elementi uniti dalla tabella di ingresso

JOINED_COUNT

[number]

Elementi non collegabili del primo layer

Opzionale

NON_MATCHING

[same as input]

Layer vettoriale con gli elementi non accoppiati

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale in uscita con gli attributi aggiunti in seguito all’unione

Numero di elementi non accoppiabili provenienti dalla tabella in ingresso

Opzionale

UNJOINABLE_COUNT

[number]

24.1.15.15.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:joinattributestable

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.16. Unire gli attributi per luogo

Prende un layer vettoriale in ingresso e crea un nuovo layer vettoriale che è una versione estesa di quello in ingresso, con attributi aggiuntivi nella sua tabella degli attributi.

Gli attributi addizionali e i loro valori sono presi da un secondo layer vettoriale. Un criterio spaziale è applicato per selezionare i valori del secondo layer che sono aggiunti ad ogni elemento del primo layer.

Menu predefinito: Vettore ► Strumenti di Gestione Dati

24.1.15.16.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso. Il layer in uscita consisterà di elementi di questo layer con gli attributi degli elementi corrispondenti nel secondo layer.

Unire layer

JOIN

[vector: any]

Gli attributi di questo layer vettoriale saranno aggiunti alla tabella degli attributi del layer di origine.

Predicato geometrico

PREDICATE

[enumeration] [list]

Predefinito: [0]

Selezionare i criteri geometrici. Uno o più di:

  • 0 — interseca

  • 1 — contiene

  • 2 — equivale

  • 3 — tocca

  • 4 — si sovrappone

  • 5 — è all’interno

  • 6 — attraversa

Campi da aggiungere (lasciare vuoto per usare tutti i campi)

Opzionale

JOIN_FIELDS

[tablefield: any] [list]

Seleziona i campi specifici che vuoi aggiungere. Per impostazione predefinita vengono aggiunti tutti i campi.

Tipologie di unione

METHOD

[enumeration]

Il tipo del layer finale unito. Uno di:

  • 0 — Crea un elemento separato per ogni elemento corrispondente (uno-a-molti)

  • 1 — Prende solo gli attributi del primo elemento corrispondente (uno a uno)

  • 2 — Prendere solo gli attributi dell” elemento con la maggiore sovrapposizione (uno-a-uno)

Scartare i record che non possono essere uniti

DISCARD_NONMATCHING

[boolean]

Predefinito: False

Rimuovere dal risultato i record del layer in ingresso che non è stato possibile unire

Prefisso per il campo unito

Opzionale

PREFIX

[string]

Aggiungi un prefisso ai campi uniti per identificarli facilmente ed evitare la collisione dei nomi dei campi

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer vettoriale in uscita per l’unione. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

Elementi non collegabili del primo layer

NON_MATCHING

[same as input]

Predefinito: [Skip output]

Specificare il layer vettoriale in uscita per gli elementi non collegabili del primo layer. Uno di:

  • Tralascia il risultato

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.16.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Numero di elementi uniti dalla tabella di ingresso

JOINED_COUNT

[number]

Elementi non collegabili del primo layer

Opzionale

NON_MATCHING

[same as input]

Layer vettoriale degli elementi non accoppiati

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale in uscita con gli attributi aggiunti in seguito all’unione

24.1.15.16.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:joinattributesbylocation

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.17. Unire gli attributi per località (sintesi)

Prende un layer vettoriale in ingresso e crea un nuovo layer vettoriale che è una versione estesa di quello in ingresso, con attributi aggiuntivi nella sua tabella degli attributi.

Gli attributi addizionali e i loro valori sono presi da un secondo layer vettoriale. Un criterio spaziale è applicato per selezionare i valori del secondo layer che sono aggiunti ad ogni elemento del primo layer.

L’algoritmo calcola una sintesi statistica per i valori degli elementi corrispondenti nel secondo layer (ad es. valore massimo, valore medio, ecc.).

24.1.15.17.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso. Il layer in uscita consisterà di elementi di questo layer con gli attributi degli elementi corrispondenti nel secondo layer.

Unire layer

JOIN

[vector: any]

Gli attributi di questo layer vettoriale saranno aggiunti alla tabella degli attributi del layer di origine.

Predicato geometrico

PREDICATE

[enumeration] [list]

Predefinito: [0]

Selezionare i criteri geometrici. Uno o più di:

  • 0 — interseca

  • 1 — contiene

  • 2 — equivale

  • 3 — tocca

  • 4 — si sovrappone

  • 5 — è all’interno

  • 6 — attraversa

Campi da sintetizzare (lasciare vuoto per usare tutti i campi)

Opzionale

JOIN_FIELDS

[tablefield: any] [list]

Seleziona i campi specifici che vuoi aggiungere e sintetizzare. Per impostazione predefinita vengono aggiunti tutti i campi.

Sintesi da elaborare (lasciare vuoto per utilizzare tutti i campi)

Opzionale

SUMMARIES

[enumeration] [list]

Predefinito: []

Scegli quale tipo di sintesi vuoi aggiungere a ciascun campo e per ciascun elemento. Uno o più di:

  • 0 — count

  • 1 — unique

  • 2 — min

  • 3 — max

  • 4 — range

  • 5 — sum

  • 6 — mean

  • 7 — median

  • 8 — stddev

  • 9 — minority

  • 10 — majority

  • 11 — q1

  • 12 — q3

  • 13 — iqr

  • 14 — empty

  • 15 — filled

  • 16 — min_length

  • 17 — max_length

  • 18 — mean_length

Scartare i record che non possono essere uniti

DISCARD_NONMATCHING

[boolean]

Predefinito: False

Rimuovere dal risultato i record del layer in ingresso che non è stato possibile unire

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer vettoriale in uscita per l’unione. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.17.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale in uscita con gli attributi sintetizzati dall” unione

24.1.15.17.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:joinbylocationsummary

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.18. Unire gli attributi per il più vicino

Prende un layer vettoriale in ingresso e crea un nuovo layer vettoriale con campi aggiuntivi nella sua tabella degli attributi. Gli attributi aggiuntivi e i loro valori sono presi da un secondo layer vettoriale. Gli elementi sono uniti trovando gli elementi più vicini da ciascun layer.

Per impostazione predefinita viene unito solo l’elemento più vicino, ma l’unione può anche essere fatta con gli elementi k più vicini.

Se viene specificata una distanza massima, solo gli elementi che sono più vicini di questa distanza saranno accoppiati.

24.1.15.18.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Il layer in ingresso.

Layer in ingresso 2

INPUT_2

[vector: any]

Il layer per l’unione.

Campi del layer 2 da copiare (lasciare vuoto per copiare tutti i campi)

FIELDS_TO_COPY

[fields]

Unire i campi del layer da copiare (se vuoto, tutti i campi saranno copiati).

Scartare i record che non possono essere uniti

DISCARD_NONMATCHING

[boolean]

Predefinito: False

Rimuovere dal risultato i record del layer in ingresso che non è stato possibile unire

Prefisso per il campo unito

PREFIX

[string]

Prefisso del campo unito

Massimo più vicino

NEIGHBORS

[number]

Predefinito: 1

Numero massimo di vicini più vicini

Massima distanza

MAX_DISTANCE

[number]

Distanza di ricerca massima

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specificare il layer vettoriale che contiene gli elementi uniti. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

Elementi non collegabili del primo layer

NON_MATCHING

[same as input]

Predefinito: [Skip output]

Specifica il layer vettoriale che contiene gli elementi che non è stato possibile unire. Uno di:

  • Tralascia il risultato

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.18.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer unito

OUTPUT

[same as input]

Il layer unito in uscita.

Elementi non collegabili del primo layer

NON_MATCHING

[same as input]

Layer contenente gli elementi del primo layer che non possono essere uniti a nessun elemento nel layer unito.

Numero di elementi uniti dalla tabella di ingresso

JOINED_COUNT

[number]

Numero di elementi della tabella in ingresso che sono stati uniti.

Numero di elementi non accoppiabili provenienti dalla tabella in ingresso

UNJOINABLE_COUNT

[number]

Numero di elementi della tabella in ingresso che non è stato possibile unire.

24.1.15.18.3. Codice Python

Algorithm ID: qgis:joinbynearest

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.19. Fondere layer vettoriali

Accorpa più layer vettoriali dello stesso tipo di geometria in uno solo.

La tabella degli attributi del layer risultante conterrà i campi di tutti i layer in ingresso. Se si trovano campi con lo stesso nome ma di tipo diverso, allora il campo esportato sarà automaticamente convertito in un campo di tipo stringa. Vengono anche aggiunti nuovi campi che memorizzano il nome del layer originale e la fonte.

Se uno qualsiasi dei layer in ingresso contiene valori Z o M, allora anche il layer in uscita conterrà questi valori. Allo stesso modo, se uno qualsiasi dei layer in ingresso è composto da più parti, anche il layer di uscita sarà un layer composto da più parti.

Opzionalmente, il sistema di riferimento delle coordinate di destinazione (SR) per il layer fuso può essere impostato. Se non è impostato, il SR sarà preso dal primo layer in ingresso. Tutti i layer saranno riproiettati per corrispondere a questo SR.

../../../../_images/merge_vector_layers.png

Menu predefinito: Vettore ► Strumenti di Gestione Dati

24.1.15.19.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

LAYERS

[vector: any] [list]

I layer che devono essere uniti in un unico layer. I layer dovrebbero essere dello stesso tipo di geometria.

SR di destinazione

Opzionale

SR

[crs]

Scegliere il SR per il layer in uscita. Se non viene specificato, viene usato il SR del primo layer in ingresso.

Fusi

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.19.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Fusi

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale in uscita che contiene tutti gli elementi e gli attributi dei layer in ingresso.

24.1.15.19.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:mergevectorlayers

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.20. Ordinare tramite espressione

Ordina un layer vettoriale secondo un’espressione: cambia l’indice dell’elemento in base a un’espressione.

Fai attenzione, potrebbe non funzionare come previsto con alcuni provider, l’ordine potrebbe non essere rispettato ogni volta.

24.1.15.20.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso da ordinare

Espressione

EXPRESSION

[expression]

Espressione da usare per l’ordinamento

Ordinamento ascendente

ASCENDING

[boolean]

Predefinito: True

Se spuntato, il layer vettoriale sarà ordinato da valori piccoli a valori grandi.

Ordina i nulli per primi

NULLS_FIRST

[boolean]

Predefinito: False

Se spuntato, i valori Null sono messi per primi

Ordinato

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.20.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Ordinato

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale in uscita (ordinato)

24.1.15.20.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:orderbyexpression

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.21. Riparare Shapefile

Ripara un insieme dei dati ESRI Shapefile corrotto (ri)creando il file SHX.

24.1.15.21.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Shapefile in ingresso

INPUT

[file]

Percorso completo all’insieme dei dati ESRI Shapefile con un file SHX mancante o corrotto.

24.1.15.21.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer riparato

OUTPUT

[vector: any]

Il layer vettoriale in ingresso con il file SHX riparato

24.1.15.21.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:repairshapefile

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.22. Layer riproiettato

Riproietta un layer vettoriale in un diverso SR. Il layer riproiettato avrà gli stessi elementi e attributi del layer in ingresso.

checkbox Permette features in-place modification 1

24.1.15.22.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso da riproiettare

SR di destinazione

TARGET_CRS

[crs]

Predefinito: EPSG:4326 - WGS 84

Sistema di riferimento delle coordinate di destinazione

Operazione sulle coordinate

Opzionale

OPERATION

[string]

Operazione specifica da usare per un particolare task di riproiezione, invece di forzare sempre l’uso delle impostazioni di trasformazione del progetto corrente. Utile quando si riproietta un particolare layer ed è richiesto il controllo sull’esatta procedura di trasformazione. Richiede la versione di proj >= 6.

Leggi di più su Trasformazioni Datum.

Riproiettato

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: [Crea layer temporaneo]

Specifica il layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.22.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Riproiettato

OUTPUT

[same as input]

Layer vettoriale in uscita (riproiettato)

24.1.15.22.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:reprojectlayer

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.23. Dividere elementi tramite un carattere

Gli elementi sono suddivisi in più elementi in uscita dividendo il valore di un campo in corrispondenza di un carattere specificato. Per esempio, se un layer contiene elementi con più valori separati da virgola contenuti in un singolo campo, questo algoritmo può essere usato per dividere questi valori in più elementi in uscita. Le geometrie e gli altri attributi rimangono invariati in uscita. Opzionalmente, la stringa separatrice può essere un’espressione regolare per una maggiore flessibilità.

24.1.15.23.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso

Dividere usando valori nel campo

FIELD

[tablefield: any]

Campo da usare per la divisione

Valore di divisione tramite carattere

CHAR

[string]

Carattere da usare per la divisione

Usa il separatore di espressione regolare.

REGEX

[boolean]

Predefinito: False

Dividi

OUTPUT

[same as input]

Predefinito: Create temporary layer

Specifica il layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Crea layer temporaneo (TEMPORARY_OUTPUT)

  • Salva come File…

  • Salva come Geopackage…

  • Salva su Tabella PostGIS…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.23.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Dividi

OUTPUT

[same as input]

Il layer vettoriale in uscita.

24.1.15.23.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:splitfeaturesbycharacter

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.24. Dividere layer vettoriale

Crea un insieme di vettori in una cartella in uscita sulla base di un layer in ingresso e di un attributo. La cartella di output conterrà tanti layer quanti sono i valori univoci trovati nel campo scelto.

Il numero di file generati è uguale al numero di valori diversi trovati per l’attributo specificato.

È l’operazione opposta a quella di fusione.

Menu predefinito: Vettore ► Strumenti di Gestione Dati

24.1.15.24.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso

ID campo univoco

FIELD

[tablefield: any]

Campo da usare per la divisione

Cartella per il risultato

OUTPUT

[folder]

Predefinito: [Save to temporary folder]

Specifica la cartella per i layer in uscita. Uno di:

  • Salva in una Cartella Temporanea

  • Salva nella Cartella…

La codifica del file può anche essere cambiata qui.

24.1.15.24.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Cartella per il risultato

OUTPUT

[folder]

La cartella per i layer in uscita

Layer in uscita

OUTPUT_LAYERS

[same as input] [list]

I layer vettoriali in uscita risultanti dalla divisione.

24.1.15.24.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:splitvectorlayer

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.

24.1.15.25. Ridurre tabella

Ridurre un layer, cancellando tutte gli elementi dall’interno del layer.

Avvertimento

Questo algoritmo modifica il layer sul posto, e gli elementi cancellati non possono essere ripristinati!

24.1.15.25.1. Parametri

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[vector: any]

Layer vettoriale in ingresso

24.1.15.25.2. In uscita:

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer ridotto

OUTPUT

[folder]

Il layer ridotto (vuoto)

24.1.15.25.3. Codice Python

ID Algoritmo: qgis:truncatetable

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L”id dell’algoritmo viene visualizzato quando si passa il mouse sull’algoritmo nella finestra degli strumenti di elaborazione. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di elaborazione dalla console Python.