13.4. Creare Simboli 3D

Il Gestore di stile ti aiuta a creare e memorizzare simboli 3D per ogni tipo di geometria da visualizzare in 3D map view.

Come per le altre voci, abilita la scheda 3d Simboli 3D ed espandi il menu con il pulsante symbologyAdd per creare:

13.4.1. Layer Puntuali

../../../_images/3d_point_symbol.png

Fig. 13.29 Proprietà di un simbolo Punto 3D

  • Puoi definire diversi tipi di Forma 3D da utilizzare per i simboli dei punti. Essi sono definiti principalmente dalle loro dimensioni, la cui unità si riferisce al SR del progetto. I tipi disponibili sono:

    • Sfera definita da un Raggio

    • Cilindro definito da un Raggio e Lunghezza.

    • Cubo definito da una Dimensione

    • Cono definito da un Raggio superiore, un Raggio inferiore e una Lunghezza.

    • Piano definito da una Dimensione

    • Toro definito da un Raggio e da un Raggio minore.

    • Modello 3D, utilizzando un file di modello 3D (sono supportati diversi formati) che può essere un file su disco, un URL remoto o embedded in the project.

    • Tabellone, definito da Altezza Tabellone e da Simbolo Tabellone (di solito basato su un marker symbol). Il simbolo avrà una dimensione costante. Comodo per la visualizzazione di nuvole di punti in formato 3D.

  • L’opzione Blocca altitudine può essere impostata su Assoluto, Relativo o Terreno. L’impostazione :guilabel: Absoluto può essere usata quando i valori di altezza dei vettori 3d sono forniti come misure assolute a partire da 0. :guilabel: Relativo e :guilabel: Terrain aggiungono i valori di elevazione dati all’elevazione del terreno sottostante.

  • È possibile definire l’opzione shading.

  • Sotto il riquadro Trasformazione, puoi applicare al simbolo una trasformazione affine:

    • Traslazione per spostare gli oggetti sugli assi x, y e z.

    • Scala per ridimensionare le forme 3D

    • Rotazione intorno agli assi x, y e z.

13.4.2. Layer Lineari

../../../_images/3d_line_symbol.png

Fig. 13.30 Proprietà di un simbolo Linea 3D

  • Sotto le impostazioni Larghezza e Altezza puoi definire la Estrusione delle linee vettoriali. Se le linee non hanno valori z, puoi definire i volumi 3d con questa impostazione.

  • Con il Blocco Altitudine definisci la posizione delle linee 3D rispetto alla superficie del terreno sottostante, se hai incluso dati di elevazione raster o altri vettori 3D.

  • Il Vincolo di altitudine definisce come l’elemento è fissato al terreno. O ogni Vertice dell’elemento sarà fissato al terreno o questo sarà fatto per il Centroide.

  • È possibile attivare checkboxVisualizza come semplici linee 3D.

  • L’ombreggiatura può essere definita nei menu Diffuso, Ambiente, Speculare e Lucentezza.

13.4.3. Layer Poligonali

../../../_images/3d_polygon_symbol.png

Fig. 13.31 Proprietà di un simbolo Poligono 3D

  • Come per gli altri, l”Altezza può essere definita in unità SR. Puoi anche usare il pulsante dataDefine per sovrascrivere il valore con un’espressione personalizzata, una variabile o una voce della tabella degli attributi

  • Di nuovo, l”Estrusione è possibile per i valori z mancanti. Anche per l’estrusione puoi usare il pulsante dataDefine per usare i valori del layer vettoriale e avere risultati diversi per ogni poligono:

    ../../../_images/3d_extrusion.png

    Fig. 13.32 Estrusione Definita dai Dati

  • Il Blocco altitudine, Vincolo di altitudine può essere definito come spiegato sopra.

  • Il Modo Culling da applicare al simbolo; può essere:

    • No Culling: può aiutare a evitare superfici apparentemente mancanti quando i dati di polygonZ/multipatch non hanno un ordinamento coerente dei vertici (ad esempio, tutti in senso orario o in senso antiorario).

    • Davanti

    • or Dietro

  • Il parametro Facciata visualizzata determina le facce da visualizzare. I valori possibili sono Nessuna facciata, Muri, Tetti o Muri e Tetti.

  • |Aggiungi le facce posteriori: per ogni triangolo, crea sia la faccia anteriore che quella posteriore con le normali corrette, a costo di aumentare il numero di dati dei vertici. Questa opzione può essere usata per risolvere problemi di ombreggiatura (ad esempio, a causa di dati con un ordine di vertici non coerente).

  • checkbox Inverti le normali (sperimentale): può essere utile per correggere gli ordini dei vertici delle facce in senso orario/antiorario.

  • È possibile definire l’opzione shading.

  • È possibile attivare la visualizzazione dei checkbox Bordi dei simboli e assegnare una Larghezza e Colore.

Suggerimento

Combinazione per la migliore visualizzazione dei dati 3D

Le funzioni Modo Culling, Aggiungi le facce posteriori e Inverti le normali hanno tutte lo scopo di correggere l’aspetto dei dati 3D se non sembrano corretti. In genere, quando si caricano dei dati, è meglio provare prima con modalità di estrazione=indietro e Aggiungi le facce posteriori=disabilitato - è il metodo più efficiente. Se la resa non appare corretta, provare Aggiungi le facce posteriori=abilitato e mantieni Modo Culling=nessun culling. Altre combinazioni sono più avanzate e utili solo in alcuni scenari, a seconda di quanto sia eterogeneo il set di dati in ingresso.

13.4.4. Ombreggiatura della trama

L’ombreggiatura aiuta a rivelare i dettagli 3D degli oggetti che altrimenti potrebbero essere nascosti a causa dell’illuminazione della scena. In definitiva, si tratta di un metodo di lavoro più semplice, in quanto non è necessario preoccuparsi di impostare un’illuminazione appropriata della scena per visualizzare le caratteristiche.

In QGIS vengono utilizzate diverse tecniche di ombreggiatura, la cui disponibilità dipende dal tipo di geometria del simbolo:

  • Realistico (Phong): descrive il modo in cui una superficie riflette la luce come una combinazione della Riflessione diffusa delle superfici ruvide con la Riflessione particolare delle superfici lucide (:guilabel: Lucentezza). Include anche un’opzione :guilabel: Ambiente per tenere conto della piccola quantità di luce dispersa nell’intera scena. Per saperne di più: https://en.wikipedia.org/wiki/Phong_reflection_model#Description

  • Realistico con Trama (Phong): uguale a Realistico (Phong), tranne per il fatto che viene usata un’immagine come Trama diffusa. L’immagine può essere un file su disco, un URL remoto o embedded in the project. Sono richiesti i parametri Scala trama e Rotazione trama.

  • CAD (Gooch): questa tecnica consente di ottenere un’ombreggiatura solo nei toni medi, in modo che le linee dei bordi e i punti salienti rimangano visivamente evidenti. Oltre alle opzioni Diffuso, Speculare, Lucentezza, è necessario fornire un colore :guilabel: Caldo (per le superfici rivolte verso la luce) e un colore Freddo (per quelle rivolte verso l’esterno). Inoltre, i contributi relativi ai colori freddi e caldi da parte del colore diffuso sono controllati rispettivamente dalle proprietà Alpha e Beta. Vedere anche https://en.wikipedia.org/wiki/Gooch_shading

  • Tessiture incorporate con modelli forma 3D

13.4.5. Esempio di applicazione

Per vedere le impostazioni spiegate sopra puoi dare un’occhiata a https://public.cloudmergin.com/projects/saber/luxembourg/tree.