25.2.3. Estrazione Raster

25.2.3.1. Ritaglia raster da estensione

Ritaglia qualsiasi file raster supportato da GDAL in una data estensione.

Questo algoritmo è derivato da GDAL translate utility.

Menu predefinito: Raster ► Estrazione

Parametri

Basic parameters

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[raster]

Il raster in ingresso

Estensione di ritaglio

EXTENT

[extent]

Estensione che dovrebbe essere usata per il raster in uscita. Solo i pixel all’interno del perimetro di delimitazione specificato saranno inclusi nel risultato.

I metodi disponibili sono:

  • Calcola da layer…: utilizza l’estensione di un layer caricato nel progetto corrente

  • Usa l’estensione dell’area di disegno della mappa

  • Visualizza mappa

  • Immetti le coordinate come xmin, xmax, ymin, ymax

Modifica la proiezione per il file in uscita NEW in 3.18

OVERCRS

[boolean]

Predefinito: False

Se selezionato, al file di output viene assegnato il SR del layer di input.

Assegnare un valore nodata specificato alle bande in uscita

Opzionale

NODATA

[number]

Predefinito: None

Definisce un valore che dovrebbe essere inserito per i valori nodata nel raster in uscita

Ritagliato (estensione)

OUTPUT

[raster]

Predefinito: [Save to temporary file]

Indicazione del layer raster in uscita. Uno di:

  • Salva come File Temporaneo

  • Salva su File…

Parametri Avanzati

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Opzioni addizionali di creazione

Opzionale

OPZIONI

[string]

Predefinito: “”

Per aggiungere una o più opzioni di creazione che controllano il raster da creare (colori, dimensione del blocco, compressione del file…). Per comodità, si può fare affidamento su profili predefiniti (vedi GDAL driver options section).

Per Processi Batch: separa le opzioni multiple con un carattere di barra (|).

Tipo di dati in uscita

DATA_TYPE

[enumeration]

Predefinito: 0

Definisce il formato del file raster in uscita.

Opzioni:

  • 0 — Usa il tipo di dati del layer in ingresso

  • 1 — Byte

  • 2 — Int16

  • 3 — UInt16

  • 4 — UInt32

  • 5 — Int32

  • 6 — Float32

  • 7 — Float64

  • 8 — CInt16

  • 9 — CInt32

  • 10 — CFloat32

  • 11 — CFloat64

Parametri addizionali della linea di comando

Opzionale

EXTRA

[string]

Predefinito: None

Aggiungere opzioni GDAL extra della linea di comando

In uscita

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Ritagliato (estensione)

OUTPUT

[raster]

Layer raster in uscita ritagliato dall’estensione data

Codice Python

ID Algoritmo: gdal:cliprasterbyextent

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando passi il mouse sopra l’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di processing dalla console Python.

25.2.3.2. Ritaglia il raster con maschera

Ritaglia qualsiasi raster supportato da GDAL con un layer di maschera vettoriale.

Questo algoritmo è derivato da GDAL warp utility.

Menu predefinito: Raster ► Estrazione

Parametri

Basic parameters

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[raster]

Il raster in ingresso

Layer maschera

MASK

[vettore: poligono]

Vettore maschera per il ritaglio del raster

SR di partenza

SOURCE_CRS

[crs]

Imposta le coordinate da usare per il raster in ingresso

SR di destinazione

TARGET_CRS

[crs]

Impostare le coordinate da usare per il layer maschera

Assegnare un valore nodata specificato alle bande in uscita

Opzionale

NODATA

[number]

Predefinito: None

Definisce un valore che dovrebbe essere inserito per i valori nodata nel raster in uscita

Creare una banda alfa in uscita

ALPHA_BAND

[boolean]

Predefinito: False

Crea una banda alfa per il risultato. La banda alfa include quindi i valori di trasparenza dei pixel.

Far corrispondere l’estensione del raster ritagliato all’estensione del layer maschera

CROP_TO_CUTLINE

[boolean]

Predefinito: True

Applica l’estensione del layer vettoriale al raster in uscita, se selezionato.

Mantenere la risoluzione del raster in ingresso

KEEP_RESOLUTION

[boolean]

Predefinito: False

La risoluzione del raster in uscita non sarà cambiata

Impostare la risoluzione del raster in uscita

SET_RESOLUTION

[boolean]

Predefinito: False

Deve essere specificata la risoluzione in uscita (dimensione cella)

Risoluzione X per la banda in uscita

Opzionale

X_RESOLUTION

[number]

Predefinito: None

La larghezza delle celle nel raster in uscita

Risoluzione Y per la banda in uscita

Opzionale

Y_RESOLUTION

[number]

Predefinito: None

L’altezza delle celle nel raster in uscita

Utilizzare l’implementazione del processo di warping in multithreading

MULTITHREADING

[boolean]

Predefinito: False

Due thread saranno utilizzati per elaborare pezzi di immagine ed eseguire operazioni di input/output simultaneamente. Si noti che il calcolo stesso non è multithreaded.

Ritagliato (maschera)

OUTPUT

[raster] Default: [Save to temporary file]

Indicazione del layer raster in uscita. Uno di:

  • Salva come File Temporaneo

  • Salva su File…

Parametri Avanzati

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Opzioni addizionali di creazione

Opzionale

OPZIONI

[string]

Predefinito: “”

Per aggiungere una o più opzioni di creazione che controllano il raster da creare (colori, dimensione del blocco, compressione del file…). Per comodità, si può fare affidamento su profili predefiniti (vedi GDAL driver options section).

Per Processi Batch: separa le opzioni multiple con un carattere di barra (|).

Tipo di dati in uscita

DATA_TYPE

[enumeration]

Predefinito: 0

Definisce il formato del file raster in uscita.

Opzioni:

  • 0 — Usa il tipo di dati del layer in ingresso

  • 1 — Byte

  • 2 — Int16

  • 3 — UInt16

  • 4 — UInt32

  • 5 — Int32

  • 6 — Float32

  • 7 — Float64

  • 8 — CInt16

  • 9 — CInt32

  • 10 — CFloat32

  • 11 — CFloat64

Parametri addizionali della linea di comando

Opzionale

EXTRA

[string]

Predefinito: None

Aggiungere opzioni GDAL extra della linea di comando

In uscita

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Ritagliato (maschera)

OUTPUT

[raster]

Layer raster in uscita ritagliato da layer vettoriale

Codice Python

ID Algoritmo: gdal:cliprasterbymasklayer

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando passi il mouse sopra l’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di processing dalla console Python.

25.2.3.3. Curve di livello

Estrae le curve di livello da qualsiasi raster di elevazione supportato da GDAL.

Questo algoritmo è derivato da GDAL contour utility.

Menu predefinito: Raster ► Estrazione

Parametri

Basic parameters

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[raster]

Raster in ingresso

Numero Banda

BAND

[raster band]

Predefinito: 1

Banda raster da cui creare le curve di livello

Intervallo tra le curve di livello

INTERVAL

[number]

Predefinito: 10.0

Definisce l’intervallo tra le curve di livello nelle unità date del raster di elevazione (valore minimo 0)

Nome dell’attributo (se non impostato, nessun attributo di elevazione è allegato).

Opzionale

FIELD_NAME

[string]

Predefinito: “ELEV”

Fornisce un nome per l’attributo in cui mettere l’elevazione.

Offset da zero rispetto al quale considerare gli intervalli

Opzionale

OFFSET

[number]

Predefinito: 0.0

Curve di livello

OUTPUT

[vector: line]

Predefinito: [Save to temporary file]

Indicazione del layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Salva come File Temporaneo

  • Salva su File…

Parametri Avanzati

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Produrre un vettore 3D

CREATE_3D

[boolean]

Predefinito: False

Forza la produzione di vettori 3D invece che 2D. Include l’elevazione ad ogni vertice.

Considera tutti i valori raster come validi

IGNORE_NODATA

[boolean]

Predefinito: False

Ignora tutti i valori nodata nell” insieme dei dati.

**Valore del pixel in ingresso da considerare come «nodata» **

Opzionale

NODATA

[number]

Predefinito: None

Definisce un valore che dovrebbe essere inserito per i valori nodata nel raster in uscita

Parametri addizionali della linea di comando

Opzionale

EXTRA

[string]

Predefinito: None

Aggiungere opzioni GDAL extra della linea di comando. Fai riferimento alla corrispondente documentazione delle utility GDAL.

In uscita

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Curve di livello

OUTPUT

[vector: line]

Layer vettoriale in uscita con le curve di livello

Codice Python

ID Algoritmo: gdal:contour

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando passi il mouse sopra l’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di processing dalla console Python.

25.2.3.4. Poligoni Curve di Livello

Estrae poligoni di curve di livello da qualsiasi raster di elevazione supportato da GDAL.

Questo algoritmo è derivato da GDAL contour utility.

Parametri

Basic parameters

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Layer in ingresso

INPUT

[raster]

Raster in ingresso

Numero Banda

BAND

[raster band]

Predefinito: 1

Banda raster da cui creare le curve di livello

Intervallo tra le curve di livello

INTERVAL

[number]

Predefinito: 10.0

Definisce l’intervallo tra le curve di livello nelle unità date del raster di elevazione (valore minimo 0)

Offset da zero rispetto al quale considerare gli intervalli

Opzionale

OFFSET

[number]

Predefinito: 0.0

Nome dell’attributo per la quota minima del poligono delle curva di livello

Opzionale

FIELD_NAME_MIN

[string]

Predefinito: “ELEV_MIN”

Fornisce un nome per l’attributo in cui mettere la quota minima del poligono delle curve di livello. Se non viene fornito nessuna quota minima non viene allegato nessun attributo di quota minima.

Nome dell’attributo per la quota massima del poligono delle curve di livello

Opzionale

FIELD_NAME_MAX

[string]

Predefinito: “ELEV_MAX”

Fornisce un nome per l’attributo in cui mettere la quota massima del poligono delle curve di livello. Se non viene fornito nessuna quota massima non viene allegato nessun attributo di quota massima.

Curve di livello

OUTPUT

[vettore: poligono]

Predefinito: [Save to temporary file]

Indicazione del layer vettoriale in uscita. Uno di:

  • Salva come File Temporaneo

  • Salva su File…

Parametri Avanzati

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Produrre un vettore 3D

CREATE_3D

[boolean]

Predefinito: False

Forza la produzione di vettori 3D invece che 2D. Include l’elevazione ad ogni vertice.

Considera tutti i valori raster come validi

IGNORE_NODATA

[boolean]

Predefinito: False

Ignora tutti i valori nodata nell” insieme dei dati.

**Valore del pixel in ingresso da considerare come «nodata» **

Opzionale

NODATA

[number]

Predefinito: None

Definisce un valore che dovrebbe essere inserito per i valori nodata nel raster in uscita

Parametri addizionali della linea di comando

Opzionale

EXTRA

[string]

Predefinito: None

Aggiungere opzioni GDAL extra della linea di comando. Fai riferimento alla corrispondente documentazione delle utility GDAL.

In uscita

Etichetta

Nome

Tipo

Descrizione

Curve di livello

OUTPUT

[vettore: poligono]

Layer vettoriale in uscita con poligoni di curve di livello

Codice Python

ID Algoritmo: gdal:contour_polygon

import processing
processing.run("algorithm_id", {parameter_dictionary})

L” id algoritmo viene visualizzato quando passi il mouse sopra l’algoritmo nella finestra degli strumenti di Processing. Il dizionario dei parametri fornisce i Nomi e i valori dei parametri. Vedi Usare gli algoritmi di Processing dalla console dei comandi per dettagli su come eseguire algoritmi di processing dalla console Python.