Outdated version of the documentation. Find the latest one here.

Introduzione

Una breve introduzione al GIS

Fornito con QGIS, un’applicazione GIS FOSS (Free and Open Source Software) per tutti.

../../_images/qgis_logo.png
  1. Sutton, O. Dassau, M. Sutton

Finanziato da: Chief Directorate: Spatial Planning & Information, Department of Land Affairs, Eastern Cape, South Africa.

../../_images/dla_logo.png

In collaborazione con: Spatial Information Management Unit, Office of the Premier, Eastern Cape, South Africa.

../../_images/eastern_cape_logo.jpg

Copyright (c) 2009 Chief Directorate: Spatial Planning & Information, Department of Land Affairs, Eastern Cape.

È garantito il permesso di copiare, distribuire e/o modificare questo documento in base ai termini della GNU Free Documentation License, Versione 1.2 o ogni versione successiva pubblicata dalla Free Software Foundation; senza alcuna sezione non modificabile, senza testo di copertina e retro-copertina.

Una copia della licenza è inclusa nella sezione GNU General Public License.

L’avviso di copyright di cui sopra esclude il Manuale Utente di QGIS che può essere allegato al presente documento. Consulta i manuali di QGIS per ulteriori informazioni sul copyright e sulle licenze.

Una parola dal curatore

Questo progetto è stato sponsorizzato dal Chief Directorate: Spatial Planning & Information, Department of Land Affairs (DLA), Eastern Cape, in collaborazione con il Spatial Information Management Unit, Office of the Premier, Eastern Cape, South Africa.

Il GIS sta diventando uno strumento sempre più importante nella gestione dell’ambiente, delle vendite, di questioni militari, relative alla sicurezza, al turismo e molte altre sfere della nostra vita quotidiana . Se utilizzate un computer o un telefono cellulare, probabilmente avete già utilizzato un GIS, in qualche forma senza nemmeno rendervene conto. Forse si trattava di una mappa in un sito web, Google Earth, uno stand informativo o il telefono cellulare che ti dice dove sei. È disponibile software GIS proprietario (software che non può essere liberamente condiviso o modificato) che consente di fare tutto quello che descritto in questi appunti e molto altro. Tuttavia questo software è di solito molto costoso o comunque limita la libertà di copiare, condividere e modificare il software. I rivenditori di software GIS a volte fanno un’eccezione per attività educative, fornendo copie più economiche dei loro software o a titolo gratuito. Lo fanno sapendo che se gli insegnanti e gli studenti cominciano a conoscere il loro software, saranno riluttanti a imparare altri pacchetti. Quando gli studenti lasciano la scuola e si inseriranno nel mondo del lavoro, acquisteranno software commerciale, senza mai sapere che ci sono alternative gratuite che potrebbero utilizzare.

Con QGIS, noi offriamo un software alternativo che è libero da costi e libero in senso sociale. Puoi fare tutte le copie che vuoi. Quando gli studenti lasceranno la scuola, potranno usare questo software per costruire le proprie competyenze, risolve problemi sul lavoro e rendere il mondo un luogo migliore.

Quando si acquista un software commerciale, tu limiti le tue opzioni per il futuro. Con l’apprendimento, l’utilizzo e la condivisione di Software Libero e Open Source, tu stai costruendo le tue proprie competenze, liberando soldi da spendere per cose importanti come cibo e riparo e stimolando la nostra economia.

Sponsorizzando la creazione di questa risorsa, il DLA ha creato una fondazione a cui le giovani menti possono ispirarsi. Interessanti possibilità ci attendono quando si abbracciano i principi di libera condivisione della conoscenza e dei dati. Per questo vanno i nostri più sentiti ringraziamenti al DLA!

Ti auguriamo buon divertimento usando ed imparando QGIS nello spirito di Ubuntu.

../../_images/tims_sign.png

Tim Sutton, Aprile 2009