Lavorare con le proiezioni

QGIS consente all’utente di definire un sistema di riferimento - SR - (Coordinate Reference System, ovvero Sistema di Riferimento delle Coordinate) globale o a livello di singolo progetto per i layer privi di un SR predefinito. Consente inoltre di definire sistemi di coordinate personalizzati e supporta la riproiezione al volo (on-the-fly, OTF) dei layer vettoriali. Tutte queste caratteristiche permettono all’utente di visualizzare contemporaneamente e correttamente sovrapposti i layer aventi SR differenti.

Panoramica sul supporto alle proiezioni

QGIS supporta all’incirca 2.700 SR. Le definizioni di ognuno di questi SR sono memorizzate in un database SQLite che viene installato con QGIS. Normalmente non è necessario manipolare il database direttamente, infatti questa operazione può causare il malfunzionamento del supporto alla proiezione. I SR personalizzati sono salvati in un database utente. Vedi la sezione Sistemi di riferimento personalizzati per informazioni sulla gestione dei SR personalizzati.

I SR disponibili in QGIS sono basati su quelli definiti dall’European Petroleum Survey Group (EPSG) e dall’Institut Geographique National francese (IGN) e sono per lo più tratti dalle tabelle di riferimento spaziale di GDAL. Gli identificatori EPSG sono presenti nel database e possono essere usati per richiamare e definire i SR in QGIS.

Per usare la riproiezione al volo (OTF), i dati devono contenere informazioni sul proprio sistema di riferimento oppure bisogna definire un SR a livello layer o a livello di progetto o globale. Per i layer PostGIS, QGIS usa l’identificatore del riferimento spaziale specificato al momento della creazione del layer. Per i dati supportati da OGR, QGIS fa affidamento sulla presenza di un “mezzo”, specifico per ciascun formato, che definisce il SR. Nel caso degli shapefile, ad esempio, si stratta di un file contenente l’indicazione del SR in formato Well Known Text (WKT). Il file della proiezione ha lo stesso nome dello shapefile, ma ha estensione prj. Per esempio uno shapefile chiamato alaska.shp. avrà un corrispondente file di proiezione chiamato alaska.prj.

Ogni volta che selezioni un nuovo SR le unità dei layer vengono automaticamente cambiate nella scheda Generale della finestra di dialogo mActionOptions Proprietà progetto del menu Progetto (Gnome, OSX) o Impostazioni (KDE, Windows).

Specifiche globali delle proiezioni

QGIS imposta il SR di ogni nuovo progetto su quello definito a livello globale: il SR globale predefinito è EPSG:4326 - WGS 84 (proj=longlat +ellps=WGS84 +datum=WGS84 +no_defs). Il SR predefinito può essere modificato tramite il pulsante [Scegli...] mostrato in figura figure_projection_1: tale impostazione varrà per tutte le sessioni successive di QGIS.

Figure Projection 1:

../../../_images/crsdialog.png

Scheda SR nella finestra di dialogo Opzioni nix

Quando utilizzi layer che non hanno un SR, devi specificare come QGIS deve leggere questi layer. Questo può essere fatto globalmente oppure per il progetto corrente attraverso il menu SR presente in Impostazioni ‣ mActionOptions Opzioni.

Le opzioni mostrate in figura figure_projection_1 sono:

  • radiobuttonoff Richiedi SR

  • radiobuttonoff Usa il SR del progetto

  • radiobuttonon Utilizza come predefinito SR visualizzato sotto

Se vuoi specificare il sistema di riferimento di un determinato layer che non ha queste informazioni, puoi farlo anche attraverso il menu Generale delle proprietà dei raster (vedi General Menu) e dei vettori (vedi General Menu). Se il layer ha già le informazioni sul SR, allora questo sono mostrate come in figura Vector Layer Properties Dialog .

Suggerimento

SR NELLA LEGENDA

Il menu contestuale dei layer in legenda (tasto destro sul nome del layer) (Sezione Legenda) fornisce due scorciatoie per l’impostazione del SR: Imposta il SR del layer apre direttamente la finestra per la scelta del sistema di riferimento (figura figure_projection_2), mentre Imposta il SR del progetto dal layer imposta il SR del progetto sulla base di quello del layer

Definire la riproiezione al volo (OTF)

QGIS supporta la riproiezione al volo (OTF) sia per i raster che per i vettori, ma l’opzione non è abilitata in modo predefinito. Per usare la riproiezione OTF, bisogna attivare la casella di controllo checkbox Abilita la riproiezione al volo nella scheda SR della finestra di dialogo mActionProjectProperties Proprietà progetto.

Ci sono tre modi per aprire questa finestra:

  1. Seleziona mActionOptions Proprietà progetto dal menu Progetto (Gnome, OSX) oppure Impostazioni (KDE, Windows).

  2. Fare click sull’icona geographic Stato SR nell’angolo in basso a destra della barra di stato.

  3. Abilita la riproiezione al volo in modalità predefinita attivando la casella di controllo checkbox Effettua sempre la riproiezione al volo nella scheda SR della finestra di dialogo Opzioni

Se è già stato caricato un layer e si vuole abilitare la riproiezione, è buona norma aprire la scheda Sistema di riferimento (SR) della finestra di dialogo Proprietà progetto selezionare nell’elenco il SR attualmente impostato, quindi attivare la casella di controllo checkbox Abilita la riproiezione al volo. Ogni layer caricato successivamente sarà riproiettato al volo nel SR mostrato affianco al pulsante geographic Stato SR.

Figure Projection 2:

../../../_images/projectionDialog.png

Finestra di dialogo delle proprietà delle proiezioni nix

Il menu Sistema di riferimento (SR) della finestra di dialogo Proprietà progetto contiene cinque importanti componenti, illustrati in figura Figure_projection_2 e di seguito descritti.

  1. Abilita trasformazione SR al volo - puoi utilizzare questa casella di controllo per abilitare o disabilitare la riproiezione al volo. Quando è disabilitata, ogni layer viene visualizzato in funzione del proprio sistema di riferimento e le componenti descritte sotto sono disattive. Quando è abilitata, ogni layer viene visualizzato nel sistema di riferimento definito dall’utente.

  2. Sistema di riferimento di coordinate - questa è una lista di tutti i SR supportati da QGIS, compresi quelli geografici, proiettati e personalizzati. Per specificare un SR, sceglilo dalla lista: il SR attivo verrà evidenziato.

  3. Stringa Proj4 - è la stringa SR usata dal motore di proiezione Proj4. È un testo di sola lettura, a solo scopo informativo.

  4. Filtro - se si conosce il codice EPSG, l’identificatore o il nome del SR che si vuole impostare, puoi utilizzare questa area di ricerca per trovarlo nell’elenco. Inserisci il codice EPSG, l’identificatore o il nome.

  5. Sistemi di riferimento usati di recente - se ci sono dei SR che vengono usati frequentemente, essi verranno visualizzati in questa sezione della finestra di dialogo. Basta fare click su una voce per impostare il SR associato.

Suggerimento

Finestra di dialogo Proprietà del progetto

Se apri la finestra di dialogo Proprietà progetto dal menu Progetto (Gnome, OSX) o dal menu Impostazioni (KDE, Windows), per visualizzare le impostazioni del SR devi cliccare sul menu SR.

L’icona geographic Stato SR riposta automaticamente al menu SR.

Sistemi di riferimento personalizzati

Se QGIS non fornisce le informazioni sul sistema di riferimento di cui hai bisogno, puoi creare un SR personalizzato. Per farlo, seleziona mActionCustomProjection SR personalizzato dal menu Impostazioni. I SR personalizzati vengono salvati nel database utente di QGIS. Oltre ai SR personalizzati, questo database contiene anche i segnalibri geospaziali e altri dati dell’utente.

Figure Projection 3:

../../../_images/customProjectionDialog.png

Finestra di dialogo SR nix

La definizione di un SR personalizzato in QGIS richiede una buona comprensione delle librerie Proj.4. Per iniziare, fare riferimento al documento Cartographic Projection Procedures for the UNIX Environment - A User’s Manual di Gerald I. Evenden, U.S. Geological Survey Open-File Report 90-284, 1990 (disponibile all’indirizzo ftp://ftp.remotesensing.org/proj/OF90-284.pdf ).

Questo manuale descrive l’uso di proj.4 e delle relative utilità da riga di comando. I parametri cartografici usati da proj.4 sono descritti nel manuale e sono identici a quelli usati da QGIS.

La finestra di dialogo Definizione Sistema Riferimento Spaziale Personalizzato richiede solo due parametri per definire un SR personalizzato:

  1. un nome descrittivo e

  2. i parametri cartografici in formato PROJ.4.

Per creare un nuovo SR, fare click sul pulsante mIconNew nuovo e inserire il nome descrittivo e i parametri. Successivamente salvare il SR facendo click sul pulsante mActionFileSave Salva.

Si noti che la voce Parametri deve iniziare con un blocco +proj=, per rappresentare il nuovo SR.

È possibile testare i parametri SR per vedere se danno risultati validi facendo click sul pulsante [Calcola] nella sezione Prova, dopo aver incollato i parametri SR personalizzati nel campo Parametri. Quindi, inserire dei valori noti di latitudine e longitudine nel sistema WGS 84 rispettivamente nei campi Nord e Est. Fare click su [Calcola] e confrontare i risultati con i valori noti nel SR personalizzato.